Turismo. L’isola non è pronta, nulla però si muove

Turismo. L’isola non è pronta, nulla però si muove

Le previsioni del turismo per la settimana Santa sono a dir poco catastrofiche, si calcola un -40% di presenze rispetto all’anno scorso. Questo dato dovrebbe scuotere le menti che governano quest’isola, Ischia non è pronta e la lentezza come l’arresto di alcuni cantieri lo dimostra. Nulla si muove anche se abbondano tavoli tecnici, si spendono fiumi di parole e soldi che spesso non vengono utilizzati per migliorare lo stato dei luoghi.

Forse i politici locali hanno dimenticato che – purtroppo – l’unica industria che abbiamo è il turismo. Basta vedere Casamicciola e Forio, i due comuni che hanno subito più danni dall’alluvione del 26 novembre scorso. Casamicciola è stata la più colpita con il costo di 13 vittime, purtroppo già dimenticati dalla memoria. Forio, invece, sembra una gruviera cui si somma la costa caduta in mare a causa delle mareggiate e via Giovanni Mazzella si percorre a tratti con un solo senso di marcia. Tutto fermo, mentre la politica assente pensa alla campagna elettorale e non alle esigenze delle persone.

Stessa cosa sta accadendo a Casamicciola. Due comuni in cui politica e rappresentanti sono in corsa per la poltrona da sindaco. Il dato di un

-40% significa la morte di un’economia che a stento si era ripresa dopo due anni di pandemia. Adesso che fanno per il popolo? Promesse su altre promesse per poi tornare nell’oscurità di una politica mediocre e disattenta. Cosa si aspetta per darsi una mossa?

375 Visualizzazioni
Marcello De Rosa

Marcello De Rosa

Amo la mia terra senza se e senza ma. Scrivo la verità perché la verità ci rende liberi. La mia libertà la conquisto giorno dopo giorno svelando il marcio della nostra società