SI È TENUTO A ROMA IL PRIMO CONGRESSO NAZIONALE DEI FISIOTERAPISTI

SI È TENUTO A ROMA IL PRIMO CONGRESSO NAZIONALE DEI FISIOTERAPISTI

Si è tenuto a Roma il primo Congresso Nazionale della Federazione Nazionale dell’Ordine dei Fisioterapisti. In oltre trecento sono giunti nella Capitale tra rappresentanti della professione e degli Ordini territoriali che per tre giorni si sono confrontati sul “cambiamento di paradigma” necessario al Servizio Sanitario Nazionale per entrare in una fase di sanità di prossimità in grado di assumere i nuovi bisogni di salute che emergono in Italia, un Paese che continua ad invecchiare e che diviene soggetto alla pressione delle cronicità diffuse.

E’ stato un importante momento di confronto a livello nazionale per la nostra professione ha dichiarato Paolo Esposito, Presidente dell’Ordine dei Fisioterapisti di Napoli, Avellino, Benevento e Caserta. “Ci si è confrontati a livello nazionale – ha dichiarato Esposito – su quelle che sono le prospettive della fisioterapia a livello territoriale, nelle case e negli ospedali di comunità.

C’è stato un buon responso politico. Lo stesso Sottosegretario Gemmato che ha partecipato e sottolineato l’importanza della fisioterapia sul territorio. Ci sono stati importanti confronti con le altre federazioni delle altre professioni sanitarie sempre sul tema della territorialità e sull’ampliamento dei servizi per i pazienti”. Claudio Iovino, vice presidente dell’Ordine interprovinciale di Napoli, Avellino, Benevento e Caserta ha sottolineato l’importanza delle tematiche scientifiche su cui si è dibattuto a Roma.

“Di notevole spessore – ha affermato Iovino – è stato l’intervento sugli sviluppi della scoperta dei neuroni Mirror ad opera dei ricercatori del CNR di Parma. La cosa più importante che ne è venuta fuori, oltre a metodiche di cura e di riabilitazione, è che nuove scoperte danno la possibilità di avere applicazioni anche nel campo della prevenzione. Ed in particolar modo si stanno avendo degli effetti che potrebbero essere benefici anche per la prevenzione degli infortuni nei luoghi lavoro”.

231 Visualizzazioni
Gennaro Savio

Gennaro Savio

Attraverso la mia attività politica, sociale e giornalistica cerco con impegno ed umiltà di dare quotidianamente voce ai senza voce e agli sfruttati dell’infame società capitalistica. Per migliorare sin da subito le condizioni di vita delle masse popolari e per costruire, in prospettiva, un mondo migliore basato sui valori della pace e sull’uguaglianza economica e sociale di tutti i cittadini.