PAOLO ESPOSITO: “POPOLAZIONE SEMPRE PIÙ ANZIANA, IN ITALIA ASSUME ANCORA PIÙ IMPORTANZA IL RUOLO DEL FISIOTERAPISTA”

PAOLO ESPOSITO: “POPOLAZIONE SEMPRE PIÙ ANZIANA, IN ITALIA ASSUME ANCORA PIÙ IMPORTANZA IL RUOLO DEL FISIOTERAPISTA”

Anche il Presidente dei fisioterapisti è intervenuto al convegno tenutosi presso l’Ospedale Cardarelli di Napoli

Presso la sala mediterraneo dell’Ospedale Cardarelli di Napoli si è tenuta l’inaugurazione delle attività didattiche riguardanti i corsi di laurea per le professioni sanitarie. Erano presenti le massime autorità dei corsi di laurea: Rettori, Direttori delle attività didattiche e studenti da poco ammessi a seguito del superamento del concorso.

Il Presidente Paolo Esposito ha portato i saluti dell’Ordine dei Fisioterapisti delle province di Napoli, Avellino, Benevento e Caserta e di tutto il Consiglio direttivo. Nel suo breve intervento di saluto, Esposito ha tra l’altro sottolineato l’importanza che ormai assume il ruolo del fisioterapista e della fisioterapia nella società italiana che tende ad a vere una popolazione sempre più anziana.

L’intervento del Presidente Paolo Esposito è stato anche occasione di incontro e di confronto con i tanti responsabili delle varie attività didattiche. Si è discusso delle carenze degli attuali percorsi di laurea e affinché possano essere quanto più performanti possibili per i professionisti cosi da renderli sempre più rispondenti alle richieste e alle esigenze della sanita pubblica, privata e territoriale nei vari ambiti di intervento come quello neurologico, ortopedico, uro ginecologico, post chirurgico, cardiorespiratorio, etc.

All’interessante convegno è intervenuto anche lo scrittore Maurizio De Giovanni il quale ha raccontato quella che è stata la sua esperienza di vita avuta con i professionisti sanitari che lo hanno curato a seguito dell’infarto avuto l’anno scorso.

279 Visualizzazioni
Gennaro Savio

Gennaro Savio

Attraverso la mia attività politica, sociale e giornalistica cerco con impegno ed umiltà di dare quotidianamente voce ai senza voce e agli sfruttati dell’infame società capitalistica. Per migliorare sin da subito le condizioni di vita delle masse popolari e per costruire, in prospettiva, un mondo migliore basato sui valori della pace e sull’uguaglianza economica e sociale di tutti i cittadini.