È MORTO GAETANO FAZIO, L’APPREZZATO MAESTRO PIZZAIOLO AMBASCIATORE DELLA PIZZA IN TUTTO IL MONDO (video)

È MORTO GAETANO FAZIO, L’APPREZZATO MAESTRO PIZZAIOLO AMBASCIATORE DELLA PIZZA IN TUTTO IL MONDO (video)

Stamattina una notizia terribile ha iniziato a circolare alle prime ore dell’alba. Gaetano Fazio, inimitabile pizzaiolo di fama internazionale, è morto all’improvviso all’età di 73 anni dopo aver trascorso l’ultima giornata di lavoro presso la pizzeria che porta il suo nome in via delle Ginestre ad Ischia. Umile e generoso, Gaetano ha iniziato da giovanissimo ad impastare acqua, farina e lievito creando delle pizze soffici e saporite e sempre condite con alimenti di prima scelta cucinati alla perfezione dalle sue stesse mani.

Esponente di spicco dell’Associazione Verace Pizza Napoletana, ha trascorso la stragrande maggior parte della sua vita professionale sull’isola d’Ischia da dove, prima presso l’accorsato ristorante “da Cecilia” e poi in proprio, per decenni, ha esportato la tradizione della pizza in tutto il mondo. Passando come se nulla fosse dal continente asiatico a quello americano lasciando, ovunque abbia impastato pizze, un ricordo indelebile della sua maestria.

Nel novembre del 2019 fu premiato negli Stati Uniti d’America per i suoi 60 anni di carriera. Ospite di Salvatore Di Scala, il suo allievo ischitano emigrato negli States dove gestisce la famosissima pizzeria “Naples 15”, a Gaetano Fazio fu conferito il premio alla carriera dall’Università del Wisconsin-Madison. Riconoscimento conferitogli da Ivan Soll, il filosofo americano e professore emerito nel Dipartimento di Filosofia negli Stati Uniti.

E quella, per Fazio, fu anche l’occasione per incontrare le leggende del Basket americano tra cui la stella Rashard Griffith il quale, assieme a tantissimi altri campioni della pallacanestro, ha avuto modo di degustare l’eccellente pizza preparata dal pizzaiolo ischitano. In Giappone, invece, da dove era rientrato da appena due settimane, da tantissimi anni Gaetano rappresentava una vera e propria star. Infatti dopo aver formato presso la sua pizzeria di Ischia decine e decine di pizzaioli con gli occhi a mandorla, nel Paese del Sol Levante sono stati inaugurati vari ristoranti con il suo nome.

Apprendisti pizzaioli che, incredibile a dirsi, lo capivano al volo anche quando si rivolgeva a loro in dialetto napoletano. E per dare il senso della grandezza internazionale raggiunta dalla sua arte, basta ricordare che sempre nel 2019 giunse ad Ischia la troupe di una delle maggiori reti televisive nazionali delle Filippine per raccontare la sua straordinaria storia di umile e grande pizzaiolo. Oggi, con la sua dipartita, il mondo della pizza perde a livello mondiale uno dei suoi più autorevoli esponenti e a dimostrarlo ci sono i messaggi di cordogli che stanno giungendo da ogni parte del mondo. Come quello dell’Associazione Verace Pizza Napoletana in cui si legge “Sei stato un Maestro indiscusso di vita, di umiltà e di eleganza con cui hai cresciuto generazioni di giovani pizzaioli di tutto il mondo.

Ci mancherai amico Gaetano!” e l’altro messaggio del pizzaiolo giapponese, Manabu Odawara che scrive: “Sono rattristato da questa improvvisa notizia. Sempre sorridente, mi hai fatto amare davvero la pizza. Sei la “Mano di Dio” Gaetano, nessuno ha influenzato i pizzaioli giapponesi più di te. Scommetto che ora farete la pizza anche in paradiso!”. Cosa aggiungere. Caro Gaetano, grazie per averci deliziato con le tue pizze e di averci dato lezione di saggezza ed umiltà. Che la terra ti sia lieve, grande Maestro.

438 Visualizzazioni
Gennaro Savio

Gennaro Savio

Attraverso la mia attività politica, sociale e giornalistica cerco con impegno ed umiltà di dare quotidianamente voce ai senza voce e agli sfruttati dell’infame società capitalistica. Per migliorare sin da subito le condizioni di vita delle masse popolari e per costruire, in prospettiva, un mondo migliore basato sui valori della pace e sull’uguaglianza economica e sociale di tutti i cittadini.