PROGETTO KEPOS. INCONTRI SU ARCHEOLOGIA E PAESAGGIO. STAGIONE 2024 II° APPUNTAMENTO

PROGETTO KEPOS. INCONTRI SU ARCHEOLOGIA E PAESAGGIO. STAGIONE 2024 II° APPUNTAMENTO

Giovedì 13 giugno – ore 19:00
Giardini La Mortella

Le piante nell’immaginario del mondo antico e loro riflessi nella rappresentazione del giardino

Giulia Caneva – Professore ordinario di Botanica ambientale ed applicata presso il Dipartimento di Scienze dell’Università Roma Tre

Giovedì 13 Giugno alle ore 19:00 nella Sala Recital Hall dei Giardini la Mortella ritorna Kepos con un appuntamento che ospiterà la Prof.ssa Giulia Caneva, Dipartimento di Scienze, Università degli studi Roma Tre e sarà dedicato al tema della Natura nel mondo antico con la conferenza dal titolo “Le piante nell’immaginario del mondo antico e loro riflessi nella rappresentazione del giardino”.

Nel mondo antico, la natura era carica di significati trascendenti che investivano la sfera magico-religiosa e pertanto la sua rappresentazione nelle diverse forme artistiche era uno strumento di rappresentazione e manifestazione degli dèi e del loro volere. Sia la scelta delle specie (elementi arborei o arborescenti come palme, cipressi, allori, mirti, pini e querce o piante utilizzate primariamente per le vistose fioriture o fruttificazioni), sia la loro disposizione ordinata all’interno di un giardino aveva un preciso significato simbolico che oggi abbiamo dimenticato. Al di là del loro valore decorativo, le piante, come altre forme naturali, e la loro combinazione in schemi precisi venivano utilizzate per esprimere idee, veicolare messaggi augurali o rappresentavano l’espressione di una visione del mondo. Esse facevano parte di codici di linguaggio non verbale che erano ben compresi anche dal popolo analfabeta. Tramite esemplificazioni che partono dal mondo preistorico, a quello assiro-babilonese, egiziano, persiano, etrusco e soprattutto greco-romano, si mostrerà il significato, oggi criptico, delle rappresentazioni della natura. Un approfondimento particolare sarà dato all’interpretazione del giardino dipinto della Villa di Livia a Prima Porta e del “giardino di pietra” che allude alla pace e alla futura grandezza di Roma, dell’Ara Pacis di Augusto.

Dopo i saluti della Dott.ssa Alessandra Vinciguerra, Presidente della Fondazione W. Walton e Giardini La Mortella si svolgerà la conferenza del Prof.ssa Giulia Caneva.

L’appuntamento sarà moderato dalla Dott.ssa Mariangela Catuogno, Direttore Scientifico del Progetto Kepos.

140 Visualizzazioni
Redazione

Redazione